Skip to content

Il nostro consiglio per il risparmio: l’influenza delle fasce orarie sulla bolletta elettrica

Potete fare qualcosa!

Quando si tratta di ridurre la propria bolletta elettrica, i consumatori hanno il maggior margine di manovra. Sta a voi decidere se limitare il consumo di energia o se organizzarlo in modo diverso rispetto al passato. Come probabilmente già sapete, l’ARERA, l’autorità di regolamentazione italiana, ha suddiviso l’arco della giornata in fasce orarie con prezzi dell’elettricità diversi. Di conseguenza, esistono tre zone di riferimento per i clienti dell’elettricità: F1, F2 e F3. Vale quanto segue: durante il giorno la domanda è solitamente elevata e quindi anche il prezzo dell’elettricità è caro. La sera, la notte, la domenica e i giorni festivi la domanda è minore e quindi il prezzo è automaticamente più basso.

 

Fascia Oraria F1: dal lunedì al venerdì, dalle 8.00 alle 19.00 (sono escluse le festività nazionali).

Fascia Oraria F2: dal lunedì al venerdì, dalle 7.00 alle 8.00 e dalle 19.00 alle 23.00; il sabato dalle 7.00 alle 23.00 (sono escluse le festività nazionali).

Fascia Oraria F3: dal lunedì al sabato, dalle 00.00 alle 7.00 e dalle 23.00 alle 24.00; domenica e festivi dalle 00.00 alle 24.00.

Grafica che mostra le fasce orarie F1/F2/F3